Iniziazione al GdR Vampiri la Masquerade

Parte Prima- Intro base base base.

Mi piace tantissimo questo GdR… ci ho giocato per alcuni anni con un master molto bravo.

Il fratello del mio compagno mi ha chiesto di fare da master… cosa che inizialmente mi ha spiazzato assai, perché avrei preferito giocare come player nel gruppo che avevamo piuttosto che fare io da master inesperto ad un gruppo di adolescenti. Ma poi quando hanno dato tutti buca (grazie, mondo del lavoro) alla cronaca fichissima a cui stavamo partecipando… ho detto di sì per non subire gravi lesioni date dall’astinenza GdR.

Dato che all’inizio mi sono impiccata assai… mi sono detta “toh! ho un blog!! condividiamo un po quello che potrebbero essere le linee base per l’introduzione a questo gioco… fatto per adolescenti che hanno una scarsa voglia di ascoltare e non hanno mai sentito parlare de VtM”. Quindi ecco qui… spero che potrà tornare utile a qualche visitatore in cerca di info. (Spero non ci siamo troppi errori… ho semplificato molto…)

VtM fa parte del cd WoD – world of darkness- il Wod non solo costituisce parte dell’ambientazione di VtM… ma racchiude anche altri GdR… ad esempio Werewolves, gdr sui lupi mannari, Hunter, sui cacciatori, Mage, sui maghi e Kindred of East, dei “vampiri” orientali. Il master con cui giocavo io era davvero bravo anche perché conosceva molto bene tutti questi altri GdR, e li adattava alla nostra cronaca e ambientazione. Infatti resto delle ferma convinzione che fare il master in un GdR del WoD non ha niente a che vedere con tutto il resto. Ed è lì che si vede davvero la bravura della persona. Di master a D&D ce ne sono a tonnellate e 999/1000 cronache di D&D sono sempre impostate sulla fortuna e il tiro di dadi. Secondo le mie esperienze, è più facile trovare un master di D&D che uno del WoD. Ve lo ricordate GURPS? ecco vai a trovare un master in grado di fartici giocare!!!
Comunque detto ciò, il pilastro portante di VtM è che a differenza di altri giochi di ruolo, è l’intelligenza e la creatività del personaggio che segnano davvero la storia. Il Master di VtM è in realtà una sorta di “voyeur” che fa evolvere la storia, che poi è una storia dell’orrore, una meravigliosa metafora della nefandezza della storia umana, nella direzione che i personaggi giocanti creano. Quindi sbagliare un tiro non significa “hai perso”. La nozione di Power Playing che affligge molte menti può essere levigata molto in VtM. Mentre credo che basta un solo giocatore per rovinare tutto il divertimento… e lì c’è ben poco da fare: non è il gioco, è la persona che va invitata ad andare da uno psi. Attualmente ho gravi problemi con una ragazza che ha la sindrome della “first lady”. E non so proprio come fare. Un altro ha gravi carenze di attenzione… spiego una cosa dopo 5 minuti non si ricorda niente. Insomma un bel casino. Non mi era mai successo con i miei coetanei. Questi posteri mi fanno davvero tristezza a volte… gli hanno davvero tolgo il gusto dell’immaginazione e della libertà… e detto da una generazione ’85… c’è proprio da tremare dalla paura!
Dato che devo provare a spiegare il tutto a grandi linee,possiamo iniziare dalle tipologia “conosciute” di esseri che vivono sulla terra. VtM conta questo tipo di creature:
Umani
Vampiri 
Ghoul 
Licantropi
Cacciatori
Zombie
Maghi 
Vampiri dell’Est
Fate
Angeli
Dèmoni
Membri di qualche setta con poteri speciali. 

Ognuna di queste creature è suddivisa poi in categorie.

Iniziamo dai Vampiri

Ventrue
Lasombra
Brujah (I True Brujah “estinti”)

Tzimisce
Toreador
Cappadoci (“estinti”)
Malkavian
Ravnos
Nosferatu
Assamiti
Gangrel
Sethiti- seguaci di Set
Tremere
Baali (“eliminati”)
Salubri (“estinti”)
Giovanni

 Ve ne sono anche altri, ma non si possono propriamente definire dei “clan”. Sono piuttosto “linee di sangue”, vampiri provenienti da questi clan che hanno subito una evoluzione propria. Anche i Tremere a difficoltà vengono considerati un clan vero e proprio… I Giovanni idem… i Baali sono tabù… i Salubri una leggenda… i Cappaché?

Normalmente un giocatore sceglierà tra questi clan quando inizia a giocare:

  • Ventrue
  • Brujah
  • Tremere
  • Toreador
  • Gangrel
  • Nosferatu

Alcuni master fanno anche scegliere tra questi:

  • Assamiti
  • Tzimisce
  • Malkavian

Di norma poi gli altri clan sono usati per i PNG.

Ogni Clan ha i suoi tratti peculiari, così come una maledizione inflitta dall’oscuro padre, che nessuno può cancellare, se non Dio in persona. I Clan è una sorta di “nucleo di appartenenza” per il vampiro, ma fatta eccezione dei giovani Tremere, il vampiro è un essere tendenzialmente indipendente, che non ama farsi mettere i piedi in testa o dover chinare la testa. Tuttavia deve farlo. Per sopravvivere. Sopratutto quand’è un neonato.

*Mi permetto di pubblicare queste cose perché il manuale base in ita è introvabile. Ed è un peccato che persone interessate abbandonino l’idea di provare perché non hanno il libro necessario.

One thought on “Iniziazione al GdR Vampiri la Masquerade

  1. umh… ciao. Dove giocate? Giocate ancora? Ad ogni modo non è del tutto vero quello che hai scritto. Il sabbat non lo hai contato come giocabile? I malkavian fanno parte dei clan giocabilissimi. I vili? I lasombra? Tzimisce e assamiti sono giocabili allo stesso modo degli altri, cambiano semplicemente le ambientazioni
    🙂

    saluti!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s