June’s Music Tips and Advices- part one- sunlight: Amon Tobin’s ISAM

English: Yes this month i will divide the music advices in two parts as i couldn’t make the last, ultimate choice. I’m listening to electronic music in this period, which is an incredible event for me. I don’t feel it as i I normally feel classical music, or the reconstructions of medieval/renaissance music. But i live in 2012… so… sometimes i have to refresh and upgrade myself!

And… taaaadaaaan… i discovered Amon Tobin’s works. It’s a very particular sound, i admit it. But i’ll link you a youtube’s video on his live concert… and… OMG i just think i was born in the right century.

His sound is a climax. It’s a kind of travel, that takes you from the depths of the ocean to the distant stars in the universe. Fast sound like drops and constant rustles blowing in the wind. I can’t compare this music to an “ambient”… because it can become disturbing if you choose not to follow his paths. Well that’s the electronic music i like. It’s clever, because i always feel that time is going on listening to his music, i feel the notion of time on me.  ISAM Live show touches the borders of a new future way to express electronic music, in my opinion. The project is huge and create animations that follows the sounds. All this, moving on cubes! The point for me is that we ALWAYS saw music bend to accommodate the need of the images. Here we have the opposite. Music paints the cubes…oh! it’s so difficult to explain it in english, but i am trying… ket me find some images from the web to show you:

And here’s with the sounds:

Italiano – Consigli Musicali del mese di Giugno parte 1- ISAM di Amon Tobin

Si questo mese ho deciso di suddividere i consigli musicali in due parti perché non riuscivo proprio a scegliere…. In questo periodo, incredibile a dirsi, sto ascoltando parecchia musica elettronica. Stacca molto dalla classica e dalle mie bene-amate ricostruzioni medievali e rinascimentali, eppure vivo nel 2012 e quindi di tanto in tanto dovrò pur aggiornarmi un pochino!

E così… Tadataaannn ho scoperto l’ultimo lavoro di Amon Tobin. E devo dire che stavolta ci ha davvero azzeccato. E’ un sound particolare- il video che vedete linkato sopra dalla sottoscritta dal tubo mi ha davvero messo i brividi. Quando vedo queste cose penso… Cacchio si! in fin dei conti sono nata nel secolo giusto!

Il suo sound è un climax. Un climax che ti conduce dalle profondità oceaniche alle più lontane ed inimmaginabili stelle nell’universo. Alcuni suoni sono gocce d’acqua passeggere, altri fruscìi ventosi costanti. eppure ho i miei dubbi nel definirla “musica ambient”. Perché in parte può anche esserti di compagnia, ma può diventare molto fastidiosa se non entri nel mood giusto e sei riluttante a partire in viaggio dove la musica vuol portarti. La sua intelligenza poi sta nel fatto che si è sempre coscienti dello scorrere del tempo nonostante tutto. E il punto saliente a mio avviso, quando vedo le immagini live è che siamo sempre stati abituati a vedere la musica adattarsi all’immagine, mentre qui per la prima volta è la musica a dipingere le immagini. e tutto questo addirittura su cubi /3d. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s