Solo per me.

La libertà di un gesto
Girovago delle anime
Roteante lo scrittore cerca
Sotto il sole
Sotto torrida pioggia
In terre oniriche
Ed in promesse Soffuse

Il Verbo

Pneuma del mondo e dell’esistenza
Pronuncia soave
Menzogne di zucchero
in lingue antiche.

Se è felice di esser ciò che non sà?
è segreto;
niente è dato rivelare
poiché il vero mondo
la vera luce
risiede nelle infinite e vaste vampe di bianche nuvole
e vividi venti
tra le valli e gli altopiani della sua anima.

Dunque, soliloqui.
Dunque, incomprensione sia.

Affonderò ancora

in silenzio

in pace

le mie mani nella neve

le mia labbra nell’acqua del torrente tra le rocce
e bacerò le pietre

e poserò la mia testa sul sangue
quello del ricordo… di quelli che hanno lasciato il sangue della loro vita
per farmi ricordare. Per farmi piangere.

Io sono cielo
e onde
e tramonto
e fredda fiamma
rovente acqua.

Sono tutto e niente

Sono donna
madre, amante e sorella

Tieni per te, uomo,
le tue grigie bugie.
Stasera non ascolterò altro se non la Natura
Quella che tu salassi con i metalli e le polveri
e le scie nere.

Tornerò poi

Ma ora, io sogno
e riposo nelle fosse subacquee
tra meduse di luce ed echi di pinne
sotto riverberi opachi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s