Conversazioni… frammento numero 20

Sono in macchina. Parcheggiata. In attesa. Driiiin Driiiiin…
DRIIIN DRIIIN…

Foglianera: Si pronto?
Matusalemme: La signorina Foglianera?
Foglianera: Si sono io, con chi parlo?
Matusalemme: Lei ha l’onore di parlare con me… matusalemme dei versi, progetrice del concorso: “premio tutti i miei parenti… e che non sei raccomandata… beh non ti senti miracolata ad aver vinto comunque?”
Foglianera: Ah. B… bbbu… Buonasera.
*foglianera ricorda cosa accade durante quel premio…*…
Matusalemme: Si ricorda di me, vero?
Foglianera: Oh, si. Si, che mi ricordo di lei… mi domando se lei si ricorda di me, signora matusalemme?
Matusalemme: Ma certo! Chi dimenticherebbe i suoi versi?
Foglianera: Mi fa piacere che ama i miei versi. E’ che credevo che la sfuriata che ho fatto sul palco al deputato il signorino Ricchino, e al signor Assessore, mister pelatone… aveva generato non pochi problemi.
Matusalemme: uhm
Foglianera: Senza contare che son finita poi sul giornale e che poi va beh… ci stava anche la televisione…
Matusalemme: si…
Foglianera: Vogliamo poi parlare del fatto che non ho comunque potuto leggere quel che avevo scritto sulla guerra di *beeep*… si tratta di censura, capisce
Matusalemme: uhm si però… vede…
Foglianera: cosa devo vedere? vi siete premiati tra di voi!!! la stessa persona è salita quattro volte sul palco, quattro volte sul palco!?!??! a ritirare il premio per altri che non avrebbe dovuto conoscere!?!? ero l’unica stronza in fondo al teatro, a vedere la vostra danza di falsità e mediocrità!
Matusalemme : eh ma aspetti ma cosa va a pensare?
Foglianera: Vado a pensare che devo scrivere proprio bene per beccarmi quella stramadeletta e inutile coppa senza conoscere nessuno. Mi sento orgogliosa di non essere la classica raccomandata impaccata spinta da amici e parenti.
Matusalemme: Va bene ma ora si calmi, per favore… non voglio proseguire dicend…
Foglianera: Ma che poi scusi… perché mi sta chiamando? lei che vuole da me?!?!!?
Matusalemme: Io voglio che lei partecipi al concorso: “Cuore/sole/amore e 1000 conigli rosa.”
Foglianera: Sta scherzando vero?
Matusalemme : No.
Foglianera: Perché? Perché? peeerché?
Matusalemme: Perché mi piace, quello che scrive. Lei mi fa stare male. I suoi versi logorano.
Foglianera: A me logorano i vostri meccanismi sociali.
Matusalemme: Lei è un’artista. A quel premio non possono partecipare solo cani. Ho bisogno che partecipi.
Foglianera: Io non so cosa dire.
Matusalemme : Io le dico che ho una certa età. E che il marcio c’è. E chi lo nega. Ma il marcio anche sa farsi logorare. E vuole essere logorato.
Foglianera:
Continuo a non capire cosa diavolo vuole da me.
Matusalemme :
Faccia quel che sa fare meglio, signorina. Ci logori.
Mandi tutto a questo indirizzo. Arrivederci.

One thought on “Conversazioni… frammento numero 20

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s