Il mese di Dicembre si tingerà di Cyber Punk?

Mi piace lavorare alle strette oh shi shi.

A dire il vero ritrovarmi on poco tempo a disposizione per produrre un buon racconto in due settimane su un argomento mai affrontato da una parte mi stimola moltissimo… e dall’altra fa dire alla parte “fortunella di me stessa” che non farò mai in tempo. E’ un occasione d’oro… se non dovessi farcela posso anche salutare la mia carriera… oh no! ecco… è partito il mio lato ipocondriaco logorroico… “aaah maledetta meeee”, “aaaah perché non ho iniziato prima”, “aaah… *sospiro*”, “merda”. *sospiro*. Chiedo scusa.

Mi sono state fatte domande inquietanti in questi giorni. Ho sentito affermazioni raccapriccianti, e ho scoperto che il 90% delle persone che mi conoscono hanno una terribile voglia di farsi i cazzi miei. Chissà forse è anche colpa di Facebook, che spinge la gente a voler sapere se Giovanni si è lavato i denti ieri sera o se Francesca ha messo le corna al suo ragazzo con uno spagnolo suonatore di nacchere che ha conosciuto in crociera. UAO… da morire dalla curiosità. … …
Tornando alle domande inquietanti… “scusa… ma che lavoro fai tu?” (in realtà non è mai rivolta a me la domanda… è sempre persona X che non ha le palle di venire da me e chiede a persona Y che cosa faccio. Quando la persona Y è stupida- e credetemi lo è- viene da me a tartassarmi di domande, facendomi capire che dietro non c’è solo lui e persona X… ma anche persona I, G, A, P, C, J, M, S, N, D, F tante per citarne altre).
Cazzo sapete cosa? io non ve lo dico, vaffanculo. Perché siete dei gufi di merda! OOOOH!!!

Passate le vostre giornate a chiedervi cosa potrò mai fare io… è una meravigliosa attività per passare il tempo nella vostra vita annoiata.

Scusate lo sfogo. Ora vado a non fare un cazzo su Elance, vado a non fare un cazzo mentre traduco, vado a non fare un cazzo mentre leggo, mentre disegno, mentre scrivo, e tante altre cose che non saprete MAI.

2 thoughts on “Il mese di Dicembre si tingerà di Cyber Punk?

  1. Anche a me piace lavorare in poco tempo. Di solito mi candido a concorsi di letteratura che prendo con calma fino a, per dirti, uno o due giorni dopo. In questo lasso di tempo mi angoscio, mi insulto, sto malissimo, bevo tonnellate di caffè guardando anime in streaming… poi il pomeriggio prima della consegna, scrivo tutto di getto, correggo dopo un’ora, e prima della chiusura delle candidature spedisco alle poste ahahahahah
    Più che “fortunella” io mi definirei schizzofrenica, o masochista!

    E in ogni caso di gente che si vuole fare i cazzi altrui ce n’è anche troppa. Io me ne sono andata a fare l’università fuori città per scappare da quelli che mi facevano stalking, bah bah🙂

    Un bacio,
    Federica

    • ahhaha hai fatto proprio bene guarda… io mi sono resa conto che vivere in periferia di una grande città in realtà è come vivere in un piccolo paese… a lungo termine tutti si conoscono e hanno un’incessante bisogno di civettare *_*
      Cmq complimenti per l’ispirazione… io sono ancora a fase “caro amico” ma si sto pensando *______*

      Grazie per il copmmento!!!! : )))

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s