Il Paradosso del Gatto Imburrato

Vi presento questo paradosso che spiegherebbe come raggiungere il moto perpetuo. cof cof… un.. falso parodosso (ma in realtà chi può dirlo davvero?).
E’ stato creato da John Frazee per un concorso organizzato nel 1993 dalla rivista OMNI.

Enunciato

Il paradosso è basato sulla combinazioni di due “leggi”:

  • Un gatto cade sempre sulle zampe, ossia cade sempre in piedi e mai sulla schiena
  • Una fetta di pane imburrata cade sempre dalla parte del burro (derivata dalla Legge di Murphy)

Assunte queste due leggi come valide, basterebbe prendere un gatto e legare una fetta di pane imburrato sul suo dorso. Lanciando il gatto da un’altezza ipoteticamente infinita, il gatto tenderebbe ad atterrare sulle zampe, mentre la fetta di pane imburrato tenderebbe a cadere dalla parte del burro; si creerebbe quindi un moto perpetuo in cui sia il gatto sia la fetta di pane continuerebbero a ruotare all’infinito.

Se invece il gatto venisse fatto cadere da un’altezza finita, per la stessa ragione sarebbe impossibile che toccasse terra sulle zampe o sulla schiena, e quindi rimarrebbe a mezz’aria, opponendosi alla forza di gravità. (da Wikipedia, la libera enciclopedia)

2 thoughts on “Il Paradosso del Gatto Imburrato

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s