Scrivere o non scrivere sui vampiri?

In questi giorni mi sto domando se possa essere davvero interessante scrivere una storia seria sui vampiri.

Personalmente credo di si, e motivo questa risposta semplicemente perché sono fortemente convinta che quel che sta uscendo fuori sul vampirismo in questo periodo sia penosamente scadente. Ho visto in questi ultimi mesi vampiri fare passeggiate romantiche alla luce del sole, innamorarsi di ragazzine sedicenni che non riescono a pensare, che fanno i coatti arrapincandosi sugli alberi o peggio ancora i zerbini-babysitter per le cameriere… vampiri bloccati con un filo d’argento, che soffrono per disagi sociali. Bram Stoker mi è apparso in visione urlando, dal profondo della sua tomba, per lo schifo che stava girando… e anche io di fatto non mi sento molto bene.

Vorrei riportare al vampiro, al revenant, la sua dignità. Colui che superà il tempo, membro delle gesta arcaiche e conoscitore di realtà in cui a stento l’umano giunge… un essere che ha perso se stesso, e che ha donato la sua anima in cambio dell’eternità. Un essere che scoppierebbe a ridere, davanti alle lagne di una cameriera, e che molto probabilmente disdegnerebbe il suo insipido sangue. La mostruosità del non umano: il demone che dietro una diabolica bellezza nasconde forze occulto che l’uomo non può combattere in nessun modo. Queste figure sono nate per terrorizzarci, a noi e ai nostri avi. C’è chi ci ha davvero creduto. C’è chi è stato barbaramente ucciso per via dell’insormontabile terrore che queste figure generavano nell’immaginario… che questi esseri, che violano i confini tra vita e morte potessero davvero esistere. Twilight e quell’altra porcheria su cui hanno messo su una serie è la violazione di un genere che pochi geni hanno contribuito a formare. Per questo io recupo che ci deve essere una nuova onda che ripristini i danni creati dall’ignoranza, e che porti migliori idee e buon senso nella mente di tredicenni che altrimenti rischiano di diventare ancora più stupide.

In ogni caso chiedo il vostro parere:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s