Il Silenzio delle parole.

-“Che bella che sei…” mi disse facendo scorrere le sue dita tra i miei lunghi capelli. ” Sembri la regina d’un era antica.”

Io non dissi niente. Rimasi in silenzio, seduta sulla sabbia, a fissare il mare. Era uno di quegli istanti in cui il grigio del cielo e il grigio dell’acqua si confondevano, fino a cancellare la linea dell’orizzonte. L’aria era d’un celeste pastello e le mie labbra profumavano di sale. Non avevo più idea di niente. Se erano passati pochi secondi, oppure una intera eternità.

– “Dove sei adesso?” mi chiese.

– “Non lo so. Tra i celti, o sul fondale di questo mare” dissi col pensiero altrove.
Mi girai e lo vidi. Mi fissava con i suoi occhi dal colore indeciso, lucidi quasi ad esser ricoperti da una patina d’indifferente ghiaccio. Le sue labbra screpolate accennavano ad un sorriso. Non disse niente. Allungò il braccio e mi avvicinò a sé.

—-Estratto d’un mio racconto—-

2 thoughts on “Il Silenzio delle parole.

  1. sei la regina di un’era antica.
    ogni donna meriterebbe di sentire questa frase-perla almeno una volta nella vita.
    (a parte questo, molto suggestivo lo stralcio)

  2. Le parole che rimangono in silenzio… parlano i gesti… Molto romantico il tutto…
    Certo che mi fa piacere essere linkata da te… io, ovviamente ricambio… Ti auguro un buon fine settimana… qui piove, spero che presto arrivi un pò di sole… besitos.. Sonia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s