Ricordi d’Infanzia

Quando ero piccola, disegnavo prima ancora di camminare.

Qualsiasi cosa accadesse, col tempo, imparai a prendere la penna e a disegnare tutto quel che era successo.

Intere giornate tradotte in modo incompresibile per il resto del mondo sulla carta.

I miei mi vietarono di studiare arte. Perché ” dopo che fai? muori sotto ai ponti”.

Oggi, dopo 23 anni di girovagare

Dopo 23 anni che studio materie obsolete

Che faccio scorrere il palmo della mia mano sulle pareti e sui vetri dell’università

Non riesco a non disegnare. Non riesco a non scrivere.

Mi dicono che quel che disegno è imperfetto ed inespressivo.

Mi dicono che quello che scrivo è pesante e noioso.

Da bambina mi interessava sapere cosa pensava il mondo dei miei disegni.

Il mondo mi rideva in faccia.

Ho sbagliato da bambina. Ero troppo piccola per un contatto con il pubblico.

Si sa, il pubblico è un Golem di merda.

Non so dove andrò. Quel che faccio non è il mio cammino.

Ma sinceramente, adesso, non ho idea di dove andare,

e m’interrogo spesso se ci sia davvero un cammino o meno.

Perché noi non siamo l’élite.

Noi non siamo i figli dei ricchi. I prepagati che già hanno occupato il nostro futuro.

Eppure siamo noi, la realtà, siamo noi.

Siamo la realtà, il progresso, il giudizio

Noi, le voci da sottoterra,

le voci dei bassifondi.

Noi il futuro.

11 thoughts on “Ricordi d’Infanzia

  1. @fabio: si ma cos’è il presente… se non un’avventata brezza di futuro…
    Viviamo sempre nell’attimo presente che esplode costantemente, facendoci credere che tutto sta lì… in esso… così sbagliamo egoisticamente vivendolo… se pensassimo al presente come una proiezione anche al futuro forse non sbaglieremmo… chissà.

    Grazie per le tue visite, mi fanno sempre piacere:)

  2. no no!!! io studio lingue ma non studio giapponese all’uni… lo faccio un po da autodidatta perché amo molto quella lingua, cultura e paese… ma ti assicuro che non sono brava quanto te!!! anzi avrei molto da imparare da te!!! In ogni caso sei libera di scrivere quello che vuoi^_^

  3. Eccomi. Ho letto anche te stasera.
    Ed ho notato che visiti oltre a Brì lo stesso sito dove vadoio da un pò di tempo: Dal Giappone. Ogni tanto mi ci immergo.
    Farò visita anche te, di tanto in tanto, sono tante le sezioni da leggere.
    Addio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s