La Discesa di Ishtar

ALL RIGHTS RESERVED TO MARGHERITA G.M.- UNDER COPYRIGHT-

Copyright © Margherita G.M. All rights reserved.

Ishtar scese dal Cielo
I capelli ornati da lapislazuli
La pelle livida come una vergine morta.

Soffiò al vento parole calde
Lei che veniva dal freddo Universo
Portò vita nella decandenza dell’anima.

Gli umani si rannicchiarono gli uni sugli altri
Lei passò e accarezzò il volto di molti
le labbra dorate, infuocate di rubini
Gli umani si alzarono e lodarono colei che discende dal cielo.

Ishtar colorò di rosso le dune del deserto
Dipinse di acquamarina cangiante i ruscelli
Spostò i monti
e creò la valle degli uomini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s